Blog

Página de inicio

Vantaggi del forno a microonde

Forno a microondeGrazie al forno a microonde è possibile scaldare o cuocere in modo efficiente e veloce, ma soprattutto senza fiamma, la maggior parte degli alimenti ed è questo, senza ombra di dubbio, il punto forte di questi piccoli elettrodomestici. Sul mercato è possibile trovarne modelli differenti: da quelli più piccoli ed economici, dotati della funzione base di riscaldamento, a quelli più grandi e costosi, dotati di funzione Grill, Crisp e una serie di programmi preinstallati, che possono aiutare alla maggior parte degli utenti, a cucinare, anche senza essere dei veri cuochi provetti. A tal proposito, per iniziare, si consiglia di scegliere un forno a microonde di fascia medio-alta, magari accompagnato da un bel ricettario, da cui prendere spunto per tante gustose idee. L’importante però, è sempre quello di scegliere in base alle proprie esigenze, a seconda del numero dei componenti familiari, delle proprie modalità di utilizzo e dalla qualità che si cerca in questo determinato prodotto, oltre infine, al budget che si desidera dedicare all’acquisto.

Forno elettrico statico o ventilato?

La maggior parte delle ricette, ci suggerisce come cuocere gli alimenti, ma non tutte specificano per quella determinata ricetta, quale sia il forno elettrico migliore da utilizzare. Siccome c’è una differenza sostanziale tra forno ventilato e forno statico, vediamo insieme come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Per farlo, dovremo capire le differenze tra le due cotture. Quella ventilata è di sicuro la più rapida tra le due. È l’ideale per cuocere più cibi contemporaneamente, perché la ventilazione riscalda ogni angolo del forno allo stesso modo. Per alcune pietanze questa è un’ottima cosa, perché lascia i cibi morbidi all’interno e croccanti all’esterno. È quindi l’ideale per: carne, pesce, pollo, arrosto, pasta al forno, verdure e dolci con il cuore morbido. Il forno statico, invece, cuoce in modo più lento e meno uniformemente. Dunque, è l’ideale per cuocere alimenti come: dolci, pizza, pane, pasta sfoglia e pan di spagna. Allora? Avete capito qual è il forno elettrico che più si adatta al vostro stile di cucina?

Friggitrice, come scegliere

In commercio, troviamo moltissime tipologie di friggitrici, ma essenzialmente, queste possono essere suddivise tra la friggitrice ad olio e la friggitrice ad aria. La differenza principale tra le due, è che la prima frigge sfruttando l’olio bollente, mentre la seconda frigge utilizzando l’aria bollente. In entrambi i casi i risultati sono quelli che noi ben conosciamo, anche se il sapore cambia, ma questo è ovvio, perché non essendoci olio nel secondo caso abbiamo un ingrediente in meno, ma con le friggitrici ad aria si possono comunque cuocere pietanze dal cuore morbido e la crosta croccante. Chi dice di restare deluso da questi apparecchi, non ha capito che non sono come delle friggitrici ad olio. La frittura riesce ugualmente, ma il sapore non potrà mai essere identico. Per ovviare a questo inconveniente, alcuni modelli avanzati, consigliano di utilizzare un cucchiaino di olio, che è sempre meglio che utilizzarne 1 litro! Tuttavia, questo tipo di cottura, è di certo più salutare e meno calorica della frittura con olio, per cui i vantaggi sono notevoli, soprattutto in termini di salute.