Blog

Miglior forno elettrico per pizza 2019

Nelle normali pizzerie, troviamo dei forni a legna che riescono a raggiungere temperature molto elevate, le quali consentono di ottenere una pizza cotta alla perfezione. I forni tradizionali da incasso che tutti siamo abituati a tenere dentro casa, invece, non riescono a raggiungere tali temperature. Tuttavia, con un forno elettrico per pizza, è possibile avvicinarsi, per questo motivo garantiscono un risultato finale più che buono. Per evitare di gettare al vento i tuoi soldi e comprare un apparecchio inutile per le tue esigenze, continua a leggere la nostra guida. Innanzitutto, uno dei fattori più importanti da prendere in considerazione, è la temperatura massima che può raggiungere il forno per pizza.

PRODOTTO Peso Dimensioni VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
6 kg 34 x 37 x 19,5 VEDI PREZZI
6 kg 38,5 x 38 x 27,5 VEDI PREZZI
2,6 kg 37,5 x 32,5 x 9,5 VEDI PREZZI
7 kg 50 x 50 x 34,2  VEDI PREZZI
4,6 kg 32,5 x 33,5 x 13 VEDI PREZZI
3,9 kg 35 x 32 x 22 VEDI PREZZI

Come scegliere il forno pizza migliore

La pizza è il tuo cibo preferito? La mangeresti anche al mattino per colazione? Beh, non posso proprio darti torto: trovare qualcosa che si mangia più volentieri e che sia più gustoso della pizza, è davvero difficile, tant’è vero che ce l’hanno esportata, ed in alcuni casi copiata (in malo modo), in tutto il mondo. La voglia di mangiare la pizza ogni volta che lo desideri, è dunque un’ottima scusa per acquistare uno strumento così specifico per la sua cottura. Ma come dovrebbe essere un forno per pizza? Quali sono gli aspetti da tenere in considerazione prima di acquistare un modello qualsiasi e quali le sue caratteristiche? E’ per rispondere a queste, ma anche a tante altre domande che abbiamo realizzato la nostra guida!

Quale forma scegliere

forno per pizzaI modelli di forno elettrico per pizza che troviamo in commercio, sono progettati per l’utilizzo tra le quattro mura domestiche, ed essenzialmente, ne esistono due tipologie. Il primo, è quello che ha una forma piuttosto tradizionale, che può essere equiparato ad una specie di forno classico ad installazione libera. Questo elettrodomestico, è dotato di una camera di cottura, che si riscalda mediante l’utilizzo dell’energia elettrica, mentre, a seconda del modello scelto, può ospitare al suo interno una o due pizze contemporaneamente. Rispetto al secondo modello di cui ti parlerò tra qualche riga, questo elettrodomestico è in generale più ingombrante, per cui, prima di sceglierlo, è necessario assicurarsi di avere spazio a sufficienza sul piano di lavoro, inoltre, lo consigliamo soprattutto per quelle persone che pensano di utilizzarlo spesso e volentieri. La seconda tipologia di forno pizza, è rappresentata dai modelli composti da 2 semi-gusci circolari, che sono connessi tra di loro alla base e quindi, possono essere aperti come una classica conchiglia. Nel semi-guscio inferiore, la parte dove andrà collocata la pizza da cuocere, è posizionata un pietra refrattaria, altri modelli però utilizzano la classica pietra ollare, mentre nel semi-guscio superiore, trova spazio la resistenza che si dovrà riscaldare, per generare il calore che cuocerà la nostra deliziosa pizza. Per questa tipologia di apparecchi, la presenza della pietra è il vero valore aggiunto, perché, trattandosi di un materiale che offre una diffusione del calore lenta ed omogenea, è in grado di cuocere ala perfezione il cibo più amato dagli italiani e non, ma anche per cuocere il pane e tante altre cose. Nei modelli delle marche migliori dunque, è presente una serpentina elettrica efficiente, la quale è in grado di riscaldare la pietra in pochissimi minuti, generalmente 10 minuti e consente di cuocere la pizza in appena cinque minuti.

Accessori e manutenzione

Il forno pizza, generalmente, è un piccolo elettrodomestico molto semplice da utilizzare e non necessita abilità particolari o eccessiva manutenzione dopo il suo utilizzo. Il vero segreto, è quello di saper fare la pizza, non solo cuocerla! Ovviamente, certe volte sarà comunque necessario, in fase di cottura, procedere alla regolazione della temperatura, in base al tipo di pizza ed ingredienti che stiamo cuocendo, oppure, potrebbe essere necessario ruotare la pizza, come un vero pizzaiolo professionista, per assicurare una cottura più uniforme. Alcuni modelli di forno per pizza presenti in commercio, proprio a questo scopo, vengono venduti assieme ad una paletta, che oltre a consentire la rotazione della pizza, consente anche la sua introduzione nel fornetto. Il vero limite di questi modelli, sta nel fatto che siano in grado di cuocere una sola pizza per volta, per cui, se avete invitato a casa diversi amici, ogni pizza andrà in “coda” e bisognerà aspettare la cottura dell’altra prima di infilare dentro quella successiva. In ogni caso, consigliamo di pulire la pietra ollare dopo la cottura di ogni pizza, poiché i residui che restano sulla pietra, potrebbero bruciare, compromettendo il sapore delle successive pizze. Per farlo, basta utilizzare un panno leggermente umido e nessun tipo di detergente.

Versatilità, dimensioni e prezzi

forno pizzaConfrontando i vari modelli che è possibile trovare in commercio, è piuttosto evidente che la differenza di prezzo, oltre alla marca ed ai materiali utilizzati per la costruzione del piccolo elettrodomestico, la fa anche la tipologia di pietra presente nel prodotto, le sue dimensioni e gli accessori inclusi nella confezione. Discorso leggermente differente, invece, meritano la prima tipologia di forno per pizza, quella più simile ad un fornetto, perché qui possono essere presenti anche display elettronici e altre forme di sicurezza. Tornando ai modelli a “conchiglia”, invece, è molto importante prendere in considerazione il diametro della pietra, perché questo influenzerà direttamente le dimensioni della pizza che andremo a preparare. In genere, i fornetti migliori, sono quelli che consentono di realizzare pizze grandi, proprio come quelle che possiamo acquistare in una qualsiasi pizzeria che si rispetti. Infine, oltre alla pizza, è necessario valutare anche il tipo di utilizzo che si vuol fare di questo apparecchio, che è in grado, come accennato in precedenza, anche di cuocere altri alimenti, oltre alla classica pizza. Sul mercato, infatti, sono presenti modelli che consentono la cottura di deliziosi biscotti, oppure delle castagne, di torte, toast, sandwich e molto altro ancora. Per concludere quindi, possiamo dire che il forno per pizza più adatto alle tue esigenze, sia quello che rispecchia il tuo modo di utilizzare l’elettrodomestico, dal numero di persone che ospiti in casa per una “pizzata”, lo spazio a disposizione sul ripiano di lavoro e ultimo, ma non meno importante, il budget che vuoi dedicare a questa spesa.